Ottimo Casidea

Spesso l’atto di congelare viene visto come un atto da demonizzare a tutti i costi.

Ma molti studi in realtà dimostrano l’esatto contrario.
Gli alimenti perdono le loro proprietà dopo il congelamento? Assolutamente no, o almeno non tutti gli alimenti.

Surgelare infatti nella maggior parte delle volte in realtà conserva e preserva tutte le proprietà, i minerali e le vitamine naturalmente presenti nel cibo.

Molto meglio eseguire questo passaggio anzichè tenere gli alimenti in frigo per diversi giorni, ad esempio la verdura fresca, se non consumata entro i 3 giorni successivi all’acquisto perde l’80% della vitamina C che contiene.
Ovviamente bisogna fare molta attenzione a come si congelano i cibi, è di fondamentale importanza ad esempio eliminare tutta l’acqua in modo da formare meno cristalli di ghiaccio e tutelare oltre alle proprietà, anche la consistenza ed il gusto del cibo.

La carne non è tutta uguale:

La carne rossa infatti si conserva molto meglio in freezer, la carne bianca invece contiene molta più acqua ed il consumo deve avvenire entro sei mesi dal congelamento, altrimenti perderebbe ogni proprietà.
Anche molta frutta si può congelare tranquillamente senza aver alcun timore di rovinarla, tra quella che si conserva meglio troviamo i frutti di bosco, il mango e l’ananas.

Un capitolo a parte invece per quanto riguarda il pesce, quest’ultimo infatti si deteriora molto in fretta, surgelandoli invece si potrebbero consumare tranquillamente entro tre mesi. Crostacei come gamberoni e gamberetti, ma anche altri si mantengono particolarmente bene se congelati perché hanno un alto contenuto di grassi e questo significa un minor numero di cristalli di ghiaccio, ciò vuol dire un’ottima resa quando portati sotto lo 0.
Per quanto riguarda la verdura invece come già precedentemente scritto, è necessario consumarla entro 3 giorni dall’acquisto del prodotto fresco che altrimenti perderebbe ogni proprietà.

Lascia un commento